www.TUTTOINTER.com /.org/.net sito creato e gestito interamente da TIFOSI dell'Inter non da giornalisti

© TuttoInter.com :"il passato il nostro ONORE, il futuro la nostra GLORIA, il presente il nostro ORGOGLIO, la serie A è nel nostro DNA ... l'INTER è per sempre !!!"
TIFARLA E' UN PRIVILEGIO, DIFENDERLA E' UN OBBLIGO, AMARLA E' UN PIACERE, SOLO !
www.TuttoInter.com on-line dal 15/04/02

tuttointer.com
Style 01 (Deep Sky Blue) - Menu by Apycom.com
vai su twitter
vai su facebook
vai su YouTube
vai su tumblr
vai su INSTAGRAM
vai su Google+
vai su Picasa
vai sul blog
RSS
trova TuttoInter su google
email
proponi un social network

 

 

I rivali dell'Inter in Champions League

 

 


Sebbene il campionato sia iniziato ormai da un po', è chiaro che una volta arrivati a vivere il grande sorteggio della Champions League, la competizione per antonomasia del calcio europeo, in molti si soffermino sulla composizione dei gruppi e, soprattutto, inizino a fare una serie di calcoli. L'urna di Montecarlo ha dato il via a una serie di elucubrazioni importantissime dopo la disposizione dei differenti gironi. E, sebbene in molti affermino che il girone della morte sia quello composto da Liverpool, Napoli, Paris Saint Germain e Stella Rossa, anche all'Inter non sembra poi essere andata benissimo. I nerazzurri, infatti, dovranno affrontare Barcellona, Tottenham e PSV Eindhoven, tutti rivali di una caratura importante. Andiamo a vedere, dunque, in ordine quali sono le caratteristiche delle rivali dei nerazzurri di Spalletti nel girone di Champions League 2018-19.

Barcellona, non solo Messi

Sicuramente al momento dell'estrazione del FC Barcellona molti tifosi interisti avranno storto il naso. La squadra catalana è una delle più forti del momento per una serie di ragioni, e ha inoltre dimostrato che in Champions League si sente a suo agio. Non a caso i blaugrana hanno conquistato 5 trofei di campione d'Europa dal 1992 al giorno d'oggi, dando anche spettacolo. La squadra capitanata da Lionel Messi, testimonial Adidas per eccellenza, che quest'anno porta per la prima volta la fascia di capitano al braccio, è anche la candidata principale alla vittoria, come ben indicano le scommesse Betway il 31 agosto con una quota di 8. Questo perché gli uomini allenati da Ernesto Valverde dispongono di una squadra completa e piena di elementi di spicco, molti dei quali sono titolari nelle proprie selezioni nazionali. Inoltre, non si tratta solo di umili accompagnatori di Messi, per molti il miglior calciatore del momento. Stiamo parlando, infatti, di una squadra che sa come giocare a calcio e occupare bene gli spazi. Sebbene sia l'argentino il centro e spesso anche il culmine del gioco dei catalani, la presenza di un portiere come ter Stegen da molta fiducia in porta, ancor di più se a far da scudo ci sono due centrali come Piqué e Umtiti. A centrocampo, nonostante l'addio di Iniesta, che sarà sostituto da Coutinho, l'incorporazione del brasiliano Arthur da continuità nel palleggio e nel possesso palla. In attacco invece, aspettando l'esplosione definitiva di Dembelé, è arrivato anche Malcom, scommessa brasiliana proveniente dal Bordeaux. 
Il primo scontro con i catalani avrà luogo il 24 ottobre al Camp Nou, dove nel 2010 i nerazzurri effettuarono un'impresa storica, come ben ricordano vari video di quel ritorno di semifinale di Champions.

Tottenham, l'armata di Pochettino

Sebbene non vinca un trofeo da ormai moltissimo tempo, il Tottenham è una squadra più che rispettabile. Inoltre, da quando sulla sua panchina siede il tecnico argentino Mauricio Pochettino, tutto sembra scorrere liscio, perché la squadra gioca un calcio fluido e divertente, oltre che molto offensivo. Su tutti Harry Kane, capocannoniere degli ultimi mondiali di Russia, è uno degli attaccanti centrali più dotati del pianeta e l'anno scorso massimo goleador anche della Premier League. Tuttavia, il Tottenham è molto altro. In primis va segnalato l'ottimo momento di forma di Lucas Moura, esterno d'attacco brasiliano dal dribbling facile e rapidissimo. La sua doppietta contro il Manchester United dell'ex tecnico interista José Mourinho ha notevolmente infiammato l'ambiente e ha fatto capire come lui sia uno degli uomini da tenere d'occhio nel doppio scontro di Champions. In porta gli Spurs hanno la garanzia di un estremo difensore solido come Hugo Lloris, tra l'altro orgoglioso capitano della Francia campione del mondo e dunque ancora più fiducioso nei propri mezzi. Per quanto riguarda il centrocampo, invece, Pochettino conta moltissimo su due ottimi palleggiatori come Eriksen e Dele Alli, quest'ultimo autore di un buon mondiale con la nazionale inglese. Grazie a questi due elementi il tecnico argentino ha imposto alla sua squadra un gioco collettivo incisivo e anche bello da vedere, aiutato anche dai muscoli e dal fiato di Moussa Dembelé. Da non dimenticare poi Kieran Trippier, terzino destro anch'egli protagonista al mondiale e dotato di un buon destro. Secondo quanto dice la stampa, insomma, si tratta di un altro rivale importante.

Il PSV, una mina vagante

È vero, sono passati oltre dieci anni da quando il PSV non spaventava il Milan nelle semifinali della Champions 2006-07, eppure la squadra olandese è sempre stata un osso duro, come dimostra l'ultimo confronto con l'Inter risalente alla stagione 2007-08. La squadra campione d'Olanda è rinomata per i suoi tifosi, sempre molto caldi, e può contare su un tecnico emergente e ambizioso come Mark Van Bommel, ex Milan e come giocatore passato anche per il Barcellona, dove insegnano il bel calcio fin dall'inizio. Il nome più altisonante dei biancorossi d'Olanda è senza dubbio quelli di Irving Lozano, eclettico centrocampista offensivo messicano e autore del goal della storica vittoria dei centroamericani contro la Germania nell'ultimo mondiale. Insieme a lui c'è il trequartista uruguaiano Gaston Pereiro, una delle speranze di Van Bommel nella creazione di palle giocabili in attacco, sebbene manchi comunque un centravanti che assicuri gol ad alti livelli.
In sostanza, la missione dell'Inter nella prossima Champions League è di quelle stimolanti. Piazzata originariamente in quarta fascia, la squadra nerazzurra è chiamata a onorare al massimo la competizione e dovrà fare del suo meglio per proclamarsi la sorpresa del torneo. Chissà, magari battendo proprio il Barcellona di Messi.

 
» SOSTIENI » Parola di PRISCO
ActionAid
» Lo sapevi che ...
» Speciale CAMPIONI » Sfondo AUTOGRAFI » Speciale DERBY 0-4 » VIDEO Curva Nord » CORI Salutate la Capolista, Materazzi, Cambiasso, julio Cesar, ETO'O , Sneijder , Milito » ALTRO Inno Inter  Maglie Sfondi Calcio  Serie A  Loghi e Suonerie Cellulari news
Inter Milán - Cechia Nerazzurra solo inter Raccolta di video sull'Inter inter al femminile l'interismo moderno
Sito creato e gestito da : NrgSoftWare --> @ Email - webmasterRenzo - webSandro - webSalvatore - Ver. 14.5 - Copyright 2012/2013
©Tutto Inter .com
è on-line dal 15/04/02 -
Eventuali file coperti dal "diritto d'autore" appartengono ai legittimi
proprietari,
coloro che dovessero riconoscere un file come propria creazione e ne volessero la rimozione sono invitati a contattare il webmaster.
Questo sito web non rappresenta una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità fissa ed i contenuti sono frutto ed espressione della volontà personale degli iscritti.
Non può considerarsi quindi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 07.03.2001. Per info .
tutto inter chatwebmaster nerazzurriTutto Inter YouTubeTutto Inter BlogpacelinkamiRSS XML BLOGgmaillinuxantifascismoblog for equity
 
"Il calcio è un gioco, bisogna rispettare le regole. A cosa serve vincere se lo si è fatto imbrogliando? A niente".  ( Thuram anno 2005 )
-
"Meglio essere multietnici che comprare le partite" (M. Moratti, 23 agosto 2010) - 2010 l'anno del Triplete Nerazzurro

© www.TuttoInter.com
Tutto per gli Interisti dal 15/04/02